#testimonianza - affido internazionale

Ecco la #testimonianza di un papà. Non ha accolto tramite un nostro appello, il suo bambino rimane in Italia quattro mesi all'anno ma la sua storia fa capire bene quanto sia strana la vita. Ti porta sempre in posti che tu non immaginavi neanche esistessero.

#testimonianza
Ok ora ho un po di tempo quindi vi scrivo, ho 32 anni e mia moglie 28 ma già quando eravamo fidanzati parlavamo di adottare. Forse perché sono un volontario a 360° e amo i bambini....Comunque, una sera mi contatta il mio commercialista e qui subito mi stava venendo un infarto perché avendo un attività pensavo a qualche guaio, invece no, mi disse : G. lo sai, ho preso una bimba in accoglienza, Questo amico ha bisogno di aiuti perché si è portato 10 bambini oncologici in Italia e servono soldi per il viaggio e tutto il resto! Ok ci sto...organizziamo x la 5 volta uno spettacolo bellissimo, vado a trovarli quando posso, loro mi fanno disegni regali e altre cose io quasi piango.. ma questa è un altra storia....Veniamo a noi, questo ragazzo mi fa : ma tu x caso vuoi un bambino in accoglienza?
Perché sono andato in una casa famiglia dove tutti partivano per le vacanze ma lui non ancora...io li inizio pensare e ho deciso di si.
E ora viene il bello....
Partiamo x Roma io mia moglie e 2 persone dell 'associazione per prendere 20 bambini e 3 accompagnatori....Arriviamo a Roma alle 19, l' aereo ritarda 4 ore io blocco l' autobus inventando mille scuse.. l autista dopo un'ora ad aspettare non mi crede ma un angelo chiama il suo datore di lavoro dicendo che non può lasciarci a piedi e con 20 bambini fino al prossimo bus che stava alle 1.30 di notte.... Arrivano i bambini e corriamo tutti verso il bus! Lui, il nostro cucciolo, primo viaggio invece di stare impaurito, non parla, si attacca a mia moglie, non capiamo.. Comunque, morale della favola, lui già ci aveva scelto! Quando ci siamo presentati lui ha detto: no G., tu papà! ...bhe è vero cm si dice a Napoli 'e figlie so e chi se cresc no e chi è fa' tradotto sarebbe i figli sono di chi li cresce no di chi li fa.... forse sarà stata una piccola esperienza, forse ritorna a Natale e di nuovo in estate fino a quando non ritornerà nella sua famiglia ma comunque noi saremo sempre mamma e papa Italia. Non abbiate paura di accogliere.

Scrivi commento

Commenti: 0