NEWS DALLE MAMME MATTE


Decalogo semiserio per affidatari (im)perfetti

 

 

 

 

 

 

 

Esiste una ricetta (light) per un “affidatario perfetto”?        

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per far funzionare un affido bastano pochi ingredienti: Poesia, buoni propositi, amore, e tenerezza.

 

SBAGLIATO!!!!!!!

 

Ogni affido è “un piccolo mondo”, delicato e complesso, che richiede cura, attenzione, preparazione... e tanta pazienza e preparazione!

 

Un mondo in divenire, mai uguale a se stesso.

 

Tanti gli attori in scena: il bambino, la famiglia biologica, la famiglia affidataria, Tribunale per i Minorenni, i servizi sociali, il tutore ( e qualcuno di

 

sicuro me lo scordo), ogni attore ha una ricetta infallibile, ogni attore è protagonista della storia, ogni attore è parte della storia.

 

Dunque tabelle e schemi sono indispensabili punti di riferimento ma occorre sempre interpretare tutto con serenità e, soprattutto, con poca

 

rigidità!

 

Ma come si può, allora, diventare “un affidatario perfetto”?

Quali sono gli ingredienti per garantire “la riuscita” dell’ affido da tutti i punti di vista?

La ricerca di “ricette ideali” è piuttosto gettonata, peccato che un mix di ingredienti non produca quasi mai un risultato assolutamente identico.

E in fatto di bimbi, perfezione e felicità, le variabili sono innumerevoli.

I bambini pestano le cacche (e anche gli affidatari).

DIECI INGREDIENTI (light) PER DIVENTARE UN AFFIDATARIO PERFETTO O NON TANTO IMPERFETTO.

 

DIFFIDARE DEI DECALOGHI.

Il Dieci , capisco, è un numero affascinante: è il totale dei primi quattro numeri e perciò contiene la globalità dei principi universali, è pure il “format” usato per i dieci comandamenti ma: i miei figli sono tre, il percorso di affido dura meno di 10  mesi, i figli che ho accolto sono sei, le fondatrici della rete delle MammeMatte sono quattro, i bambini andati a casa tramite i nostri appelli 87, le famiglie accoglienti molte di più.

Diffida dunque dei decaloghi, compreso questo.

 

DIFFIDARE DEGLI ESPERTI (da tastiera).

Troppi esperti, di più dei presunti affidatari inesperti.

Troppi per essere dei veri giusti. Diffidate dunque.

Di me compresa (che non sono un’esperta).

 

FATTI LE TUE IDEE (Pur rischiando che siano sbagliate).

Farsi delle idee proprie in un affido, esprimere le proprie opinioni non è sbagliato. Rispetta sempre le idee dei “titolari” del progetto (ovviamente) ma il bambino lo hai tu a casa, hai una visuale privilegiata. E’ più utile un affidatario che ha le sue idee, alcune sbagliate, ma correggibili, che un affidatario che non ha idee e fa ciò che fan tutti perché “altrimenti me lo levano”.

 

CAMBIA IDEA.

Puoi avere idee sbagliate e puoi tornare indietro.

Non sei infallibile.

Ascolta, pensa e rifletti. E se è il caso torna indietro. Nessuno “ti leverà il figliolo”, nessuno giudicherà il tuo errore.

 

NON CERCARE DI SOSTITUIRTI .

Non sei un servizio sociale.

Non sei un giudice.

Non sei il tutore.

Pretendi che ognuno faccia il proprio pezzettino.

Non sostituirti semmai(inizialmente) ROMPI.

 

BEVI LIBRI, E  MANGIA STORIE.

Le storie fanno venire bei muscoli all’anima (ho letto in un altro decalogo).

Non sei solo. Leggi le storie degli altri, informati.

Se sai ascoltare le storie degli altri ti sembrerà tutto meno faticoso e meno strano.

Se sai raccontarti le cose che ti accadono te le scrolli di dosso il tanto che basta per poter “rifiatare”, quel tanto che basta per tentare di governare gli eventi ed andare avanti.

 

SE "TE LO PORTANO VIA"...

Vuol dire che sei stato un perfetto affidatario.

Vuol dire che l’affido è servito al bambino, che era quello che serviva a lui.

Non a te.

Non ai genitori biologici.

Non al servizio.

Non al giudice.

A LUI.

Approfitta dell’occasione: pubblicizza l’affido.

 

.E SE INVECE RIMANE?

Come sopra.

Approfitta dell'occasione: pubblicizza l'affido.

 

CERCA COMPAGNI DI VIAGGIO.

Cerca di avere intorno persone che la pensano come te e che non ti dicano “hai voluto la bicicletta? Ora pedala.” Creati una rete di protezione prima….perchè se la vuoi quando stai cadendo, non fai in tempo a costruirla.

 

ESERCITA L’ ACCOGLIENZA DEL VISSUTO.

Questo è il punto più difficile, che predico ma non so praticare, : accettare il vissuto del proprio figlio in affido.

Accogli la sua storia, le le sue origini, il suo eventuale dolore. Rabbrividisci di nascosto (se è il caso).

Anche se sembra inaccettabile.

 

UNDICESIMO PUNTO PER DIVENTARE AFFIDATARI NON TANTO IMPERFETTI.

Non cercare di essere ad ogni costo genitori (affidatari)perfetti.

 

 

Il nostro decalogo di undici punti è dunque finito.

... e Se farai qualche scemenza, pazienza, il tuo figlio (in affido) ci passerà sopra.

EMILIA RUSSO - MammaMatta

 

 

 




Giovedì 28 Marzo 2019

M'aMa - Dalla Parte Dei Bambini

incontra il Ministro di Grazia e Giustizia Alfonso Bonafede.
Di seguito le istanze presentate dall'associazione.


Convegno "Oltre il pregiudizio: Accogliere un figlio disabile"


 

L'Associazione M'aMa Dalla Parte dei Bambini organizza il primo Convegno

Oltre il pregiudizio: Accogliere un figlio disabile

 

martedì 9 marzo alle 10:00

Palace Hotel Viareggio - Via Flavio Gioia, 2, 55049 Viareggio

 

Programma della giornata

 

Prima parte:

Gabriele Tomei - Assessore al Sociale Comune di Viareggio

Emilia Russo - Presidente Associazione M'aMa Dalla Parte dei Bambini

Luciano Trovato - Presidente Tribunale Minori di Firenze

MammeMatte - Testimonianze

Francesco Miniati - Giudice Onorario Tribunale Minori di Firenze

Elisabetta Musetti - Centro Affidi di Viareggio

Stefania Bargagna - Stella Maris di Calambrone

 

Seconda parte:

Sandra Di Rocco - Centro Affidi di Firenze

Tommaso Del Pistoia - Psicologo Psicoterapeuta

Fabio Selini - Scrittore e padre adottivo

Evelyn Camporeale Russo - figlia adottiva

Bina Nigro - Giudice Onorario Tribunale Minori di Roma

Rosa Russo Giudice - Onorario Tribunale Minori di Firenze

Sergio Giannini - Presidente Aspic Toscana

 

Conducono:

Karin Falconi - Vice Presidente M'aMa Dalla Parte dei Bambini

Sara Lepore - Referte Versilia M'aMA Dalla Parte dei Bambini

 

Conclusioni:

Viviana Bucciarelli - Responsabile pedagogica progetti M'aMa Dalla Parte dei Bambini

 

Con il patrocinio di:

Comune di Viareggio

Provincia di Lucca

Regione Toscana

Ordine Medici ed Odontoiatri Lucca

Aspic

Ubi Minor

Tambuca

 

Con il sostegno di:

Galliano

GeneralAuto

Gianneschi Pumps And Blowers

Silvia Bini

 

L' associazione offrirà un piccolo brunch durante la pausa delle ore 13. 

La partecipazione alla giornata è gratuita.

 

Prenotazione obbligatoria:

mamatoscana@gmail.com  

328 8162049 Sara Lepore

331 7910854 Emilia Russo


M'AMA ARRIVA IL SUD!

SPORTELLO AFFIDO CALABRIA

M’ama-Dalla Parte dei Bambini 

apre il suo primo sportello

al Sud Italia!!!!

 

SABATO 22 SETTEMBRE hai già preso impegni?

 

 

Disdicili e porta anche i tuoi piccoli!

 

 

Le Mamme Matte saranno in Calabria a parlare di affido e a FARE CULTURA di accoglienza.

 


Vieni all' APERITIVO SOLIDALE e sostieni l' AFFIDO FAMILIARE!

 

Apre il primo SPORTELLO AFFIDO CALABRIA: orientamento e informazione, firmato M'aMa&Synapsi.

 

 

Vieni a conoscere la nostra referente della Calabria Rossana Villari e a fare due chiacchiere con noi "vecchie" Mamme Matte Karin Falconi ed Emilia Russo!

 

 

TI ASPETTIAMO!

 

SPORTELLO CALABRIA

VIA CORRADO ALVARO SNC

presso Sede Associazione SINAPSY

89013 GIOIA TAURO

 

 

 

 

 

 

 

L’associazione M’aMa (anche nota come rete delle MammeMatte) ha deciso di accogliere la richiesta dell’intero territorio nazionale creando in varie regioni d’Italia diversi punti di condivisione e informazione dove le famiglie, o i single interessati, possano ricevere tutte le prime informazioni relative all’affidamento familiare e alle diverse forme di accoglienza e di sostegno a bambini e famiglie in difficoltà.

 

Le prossime aperture dello Sportello Affido sono previste in Toscana e Umbria.

 

Le singole equipe territoriali accoglieranno gli interessati inviandoli agli enti competenti per il percorso in-formativo.

 

 L’associazione M’aMa credendo fortemente nella sinergia tra Terzo settore e enti istituzionali propone a tutte le realtà locali di sfruttare al meglio le potenzialità dello Sportello Affido per interessare e informare quanti più cittadini sulla possibilità di accogliere un minore tramite l’affidamento familiare

 

Per qualsiasi informazione o proposta di collaborazione contattare:

email: mamacalabria@gmail.com

 cell. 347/7828616 Rossana Villari


E' APERTO LO SPORTELLO AFFIDO DEL LAZIO!!!!!!

M’ama-Dalla Parte dei Bambini il 18 Luglio 2018 ha aperto il primo SPORTELLO AFFIDO nel Lazio con sede a Roma presso la sede legale M’aMa in via Nicolò Terzo 10.

 

 

 

L’associazione M’aMa (anche nota come rete delle MammeMatte) ha deciso di accogliere la richiesta dell’intero territorio nazionale creando in varie regioni d’Italia diversi punti di condivisione e informazione dove le famiglie, o i single interessati, possano ricevere tutte le prime informazioni relative all’affidamento familiare e alle diverse forme di accoglienza e di sostegno a bambini e famiglie in difficoltà.

 

 

 

Le prossime aperture dello Sportello Affido sono previste in Calabria, Toscana, Umbria.

 

 

 

Le singole equipe territoriali accoglieranno gli interessati inviandoli agli enti competenti per il percorso in-formativo.

 

 

 

L’associazione M’aMa credendo fortemente nella sinergia tra Terzo settore e enti istituzionali propone a tutte le realtà locali di sfruttare al meglio le potenzialità dello Sportello Affido per interessare e informare quanti più cittadini sulla possibilità di accogliere un minore tramite l’affidamento familiare.

 

 

 

 

 

Per qualsiasi informazione o proposta di collaborazione contattare:

 

dr.ssa Karin Falconi

 

email: mamalazioassociazione@gmail.com

 

cell. 339/83322065

 


QUESTIONARIO AFFIDO EXTRAREGIONE O EXTRAPROVINCIA

Care #mammematte,
l'associazione M'aMa - Dalla Parte dei Bambini ha ideato un QUESTIONARIO ANONIMO
per rilevare le criticità dell'affido extraregione o extraprovincia. Molte famiglie hanno accolto bambini in affido (e alcuni poi in adozioni) provenienti da altri territori e si sono trovate fortemente in difficoltà nella gestione dell'affido e nel trovare riferimenti certi nel prorpio territorio di origine.
Il nostro intento è raccogliere in modo puntuale le criticità così da poterle condividere con il Garante dell'Infanzia e dell'Adolescenza nazionale al fine di arrivare alla stesura di linee guida per tutti gli attori coinvolti.
Vi chiediamo di compilare il questionario, che può risultare un po' lungo, ma vi ricordiamo che il vostro contributo è necessario per cambiare le cose e che come sempre diciamo #insiemeèmeglio #dasolinonsipuò.
Spedisci poi il questionario a mamadallapartedeibambini@gmail.com
Puoi compilare il questionario direttamente su pc con l'opzione "compila e firma" o puoi stamparlo, compilarlo a mano e scannerizzarlo per rispedirlo via mail.
 
 
Download
questionario affido fuori regione o fuori provincia
QUESTIONARIO AFFIDO FUORI REGIONE - aSSO
Documento Adobe Acrobat 632.2 KB


I gruppi di auto aiuto delle Mammematte

 

Venerdi 7 Settembre,

sempre alle 19,30,

in zona San Pietro (Metro A - fermata Ottaviano), Roma,

ci ritroveremo per raccontarci, con-dividere la trepidante attesa,

l'incognita di una chiamata, i dubbi, le strategie e (perché no?!) le gioie dell'esperienza del prorio affido! 


L'incontro, aperto a single e coppie già formati in attesa di un'esperienza di affido o con un affido già in essere, sarà condotto da un facilitatore della relazione di aiuto.

 


PERCHE' INSIEME E' MEGLIO E DA SOLI NON SI PUO'!

 

 

Per prenotare la propria partecipazione:

Inviare email a: mamalazioassociazione@gmail.com

 

Per info contattare:

Dott.ssa Karin Falconi (M'aMa): Cell. 339/8322065

 


La chat delle Mammematte

NASCE UNO SPAZIO VIRTUALE SEMPRE A PORTATA DI MANO, ACCESSIBILE CON UN CLIC, per le #MAMMEMATTE, SOLO per le #coppie e i #single #affidatari e/o #adottivi (e/o nella volontà di diventarlo) che, nell’attesa di incontrarsi vis a vis – su appuntamenti che #MaMaDallaPartedeiBambini organizza nelle proprie sedi operative- vogliono confrontarsi, conoscersi, scambiarsi le proprie esperienze e (perché no?!) le strategie utilizzate che hanno riscosso successo nella propria esperienza di accoglienza!

Nasce la chat di #AFFIDIamociAlleMammeMatte su WHATSAPP come vero e proprio GRUPPO ALLA PARI nella quale da oggi avranno accesso solo le #famigliematte.
UNICI OPERATORI DEL SOCIALE presenti saranno quelli di M'aMa che non avranno altro compito che supervisionare il mantenimento delle pochissime regole di convivenza:
essere autenticamente se stessi nel rispetto dei propri interlocutori sospendendo ogni giudizio e, naturalmente (!), astenendosi dalla richiesta di partecipazioni in progetti economici.

Se sei interessata/o a partecipare scrivici una email a: karin@affidiamoci.com indicando il tuo numero telefonico e la tua regione di appartenenza.
Ti aspettiamo

Karin Falconi
Emilia Russo
e Vivi Bucciarelli

Scrivi a mammemattedpdb@gmail.com

Download
Criticità e possibili soluzioni
criticità e possibili soluzioni.pdf
Documento Adobe Acrobat 145.0 KB