La rete di famiglie matte

Le famiglie matte sono tutte quelle famiglie e quelle persone, sposate o conviventi, single, con o senza figli, che mettono al primo posto l’amore per i bambini e sono disponibili ad accoglierli anche se hanno bisogni speciali. Anzi, dalla nostra esperienza, proprio perché sono bambini con bisogni speciali.

I bambini con bisogni speciali

Sono bambini

·         con problemi di salute

·         con particolari condizioni genetiche

·         che hanno vissuto esperienze  particolarmente dolorose

·         che appartengono a un gruppo di fratelli da non separare

·         cosiddetti “normodotati” ma ritenuti  “già grandi” ossia che hanno più di 10 anni.

 

Entra a far parte di una Rete di Famiglie accoglienti che ti sostengano, condividano con te esperienze che oggi vivi come insuperabili e confrontati con chi già le ha vissute.

 

Molto probabilmente riuscirete non solo a sperimentare nuove strategie ma anche a sorridere insieme, ed è già molto. 

 

 

 Entra nella rete  e ricevi gli appelli!

 

 

Uno dei progetti che ci sta rendendo più felici del nostro impegno di diffusione della Cultura dell’Accoglienza è essere riuscite a creare un Data base a livello nazionale di  persone accoglienti, formate o in procinto di farlo, che siano single, in coppia, con figli o senza, coniugate o meno.

 

Il nostro obiettivo è che il Data base risulti sempre più ricco di persone aperte all’Accoglienza, per noi risorse indispensabili quando ci segnalano un minore in attesa di idonea collocazione.

 

Compilare il modulo entrando a far parte del Data base non ti impegna in alcun modo, i tuoi dati sono tutelati come da normativa sulla privacy, è solo una modalità per noi dell’associazione di visualizzare e tenere presente quella che oggi “orientativamente” potrebbe essere la tua tipologia e forma di accoglienza o di affido.

 

Entrando nella nostra Rete e quindi nel nostro Data Base di famiglie/single  disponibili all’accoglienza (formate o in procinto di farlo) ti arriveranno in forma privata (naturalmente rispettando la privacy del minore) appelli sui minori in attesa di famiglia che ci vengono segnalati dagli organi competenti.