I nostri progetti

Insegnando si impara

 

 

"Insegnando si Impara" è rivolto ad adolescenti con precedenti penali, antisociali o che vivono una situazione di criticità. Attraverso il percorso riabilitativo/formativo, i ragazzi impareranno a preparare cani da servizio che verranno poi destinati a bambini con disabilità motoria.

PROGETTO “INSEGNANDO SI IMPARA / LEARNING WHILE TEACHING”

per il recupero dei minori adolescenti a rischio devianza sociale

Destinatari

 

il progetto è rivolto a quei minori a rischio di devianza sociale e/o di abbandono scolastico e/o con difficoltà di comportamento (rifiuto dell'autorità, relazioni conflittuali con pari o adulti, difficoltà di inserimento in ambienti scolastici e/o comunque strutturati in genere, oppositivi) e vede come finalità ultima il loro recupero tramite progetti strutturati che diano allo stesso tempo delle competenze relazionali, personali e un futuro possibile inserimento lavorativo di settore.

 

Premessa :

 

Il progetto consiste nel seguire il minore in un percorso educativo in cui gli verrà insegnato come preparare e addestrare un “cane da servizio” per bambini con disabilità motorie o disturbo post traumatico da stress (disturbi della sfera emotiva).

Attraverso il progetto il minore presterà la propria opera in una attività di supporto a bambini in difficoltà riscattandosi in questo modo agli occhi di se stesso e della comunità che fruisce del progetto.

Il cane diventa un compagno con cui sperimentare e sperimentarsi verso l'autonomia e la stima di sé attraverso la collaborazione e il giusto modo di proporsi e proporre gli esercizi necessari per la sua preparazione. Il ragazzo imparerà attraverso ciò che insegna al cane a relazionarsi nella maniera corretta, ad assumersi la responsabilità di un essere vivente che di fatto dipende da lui, a quanto il suo lavoro possa portare a creare un ponte, per chi vive un disagio motorio, verso l'autonomia personale e l'integrazione sociale.



Metodologie e strumenti relativi al percorso con il cane:

 

Il progetto si concretizza attraverso la frequenza di classi di addestramento dove i ragazzi , attraverso il ruolo di addestratori, acquistano sicurezza e gioia nel sentirsi parte di un processo utile a migliorare la vita di altre persone cambiando di fatto la percezione che hanno di sé e trasformandola in un modello positivo e che funziona. Sono coinvolti durante il percorso in attività fortemente radicate nel territorio, come visite ad associazioni che lavorano con anziani o bambini con disabilità, strutture che ospitano persone che vivono un disagio e/o scuole. In tutte queste uscite i ragazzi assumono un ruolo protagonista nell'intervenire sul disagio attraverso il cane che media e veicola le situazioni trasformandole in esperienze positive.

Attraverso il programma, il cane, assieme al minore, acquisisce competenze nel relazionarsi e interagire in luoghi pubblici, in situazioni di disagio, tutti aspetti che prepareranno entrambi ad affrontare le future situazioni a cui verranno chiamati nella vita.

La preparazione del cane diventa un percorso in parallelo nel quale il minore può riconoscersi e attraverso il quale può superare le proprie paure e resistenze.

 

Tempi e durata

 

Il progetto è diviso in 3 sessioni della durata di circa 3/4 mesi per una durata totale di 9/12 mesi (a seconda della frequenza degli incontri programmati), il tempo cioè necessario per la preparazione di un cane da servizio, e si concluderà con la consegna del cane al bambino disabile da parte del ragazzo. Alla fine del percorso il ragazzo avrà ottenuto le qualifiche professionali necessarie per operare nell’ambito della preparazione dei cani da servizio per la disabilità motoria.

 

In situazioni specifiche il progetto può avere una durata minore o maggiore con variazioni di frequenza degli incontri. questo per venire incontro alle esigenze dei ragazzi che hanno necessità di interventi tempestivi e intensivi, o per i ragazzi con difficoltà di apprendimento che richiedono tempi più lunghi per acquisire i processi addestrativi. Nei casi “speciali” la possibilità di ottenere la qualifica di preparatore di cani da servizio va valutata caso per caso secondo la singola situazione di partenza del ragazzo.

 

Costi

 

I costi relativi all'inserimento del minore all'interno del progetto “Insegnando si impara”per quanto riguarda la parte relativa al lavoro sul minore sono a carico dei servizi che seguono i ragazzi o coperti con specifiche convenzioni con altre associazioni e/o enti e/o privati che operano nel settore.

I costi relativi alla preparazione del cane da servizio sono invece coperti solo ed esclusivamente attraverso donazioni di privati o convenzioni con aziende e/o veterinari che possono fornire il loro servizio o materiale utile alla gestione del cane in cambio di visibilità.

 

Destinatari

 

il progetto è rivolto a quei minori a rischio di devianza sociale e/o di abbandono scolastico e/o con difficoltà di comportamento (rifiuto dell'autorità, relazioni conflittuali con pari o adulti, difficoltà di inserimento in ambienti scolastici e/o comunque strutturati in genere, oppositivi) e vede come finalità ultima il loro recupero tramite progetti strutturati che diano allo stesso tempo delle competenze relazionali, personali e un futuro possibile inserimento lavorativo di settore.

 

Premessa :

 

Il progetto consiste nel seguire il minore in un percorso educativo in cui gli verrà insegnato come preparare e addestrare un “cane da servizio” per bambini con disabilità motorie o disturbo post traumatico da stress (disturbi della sfera emotiva).

Attraverso il progetto il minore presterà la propria opera in una attività di supporto a bambini in difficoltà riscattandosi in questo modo agli occhi di se stesso e della comunità che fruisce del progetto.

Il cane diventa un compagno con cui sperimentare e sperimentarsi verso l'autonomia e la stima di sé attraverso la collaborazione e il giusto modo di proporsi e proporre gli esercizi necessari per la sua preparazione. Il ragazzo imparerà attraverso ciò che insegna al cane a relazionarsi nella maniera corretta, ad assumersi la responsabilità di un essere vivente che di fatto dipende da lui, a quanto il suo lavoro possa portare a creare un ponte, per chi vive un disagio motorio, verso l'autonomia personale e l'integrazione sociale.



Metodologie e strumenti relativi al percorso con il cane:

 

Il progetto si concretizza attraverso la frequenza di classi di addestramento dove i ragazzi , attraverso il ruolo di addestratori, acquistano sicurezza e gioia nel sentirsi parte di un processo utile a migliorare la vita di altre persone cambiando di fatto la percezione che hanno di sé e trasformandola in un modello positivo e che funziona. Sono coinvolti durante il percorso in attività fortemente radicate nel territorio, come visite ad associazioni che lavorano con anziani o bambini con disabilità, strutture che ospitano persone che vivono un disagio e/o scuole. In tutte queste uscite i ragazzi assumono un ruolo protagonista nell'intervenire sul disagio attraverso il cane che media e veicola le situazioni trasformandole in esperienze positive.

Attraverso il programma, il cane, assieme al minore, acquisisce competenze nel relazionarsi e interagire in luoghi pubblici, in situazioni di disagio, tutti aspetti che prepareranno entrambi ad affrontare le future situazioni a cui verranno chiamati nella vita.

La preparazione del cane diventa un percorso in parallelo nel quale il minore può riconoscersi e attraverso il quale può superare le proprie paure e resistenze.

 

Tempi e durata

 

Il progetto è diviso in 3 sessioni della durata di circa 3/4 mesi per una durata totale di 9/12 mesi (a seconda della frequenza degli incontri programmati), il tempo cioè necessario per la preparazione di un cane da servizio, e si concluderà con la consegna del cane al bambino disabile da parte del ragazzo. Alla fine del percorso il ragazzo avrà ottenuto le qualifiche professionali necessarie per operare nell’ambito della preparazione dei cani da servizio per la disabilità motoria.

 

In situazioni specifiche il progetto può avere una durata minore o maggiore con variazioni di frequenza degli incontri. questo per venire incontro alle esigenze dei ragazzi che hanno necessità di interventi tempestivi e intensivi, o per i ragazzi con difficoltà di apprendimento che richiedono tempi più lunghi per acquisire i processi addestrativi. Nei casi “speciali” la possibilità di ottenere la qualifica di preparatore di cani da servizio va valutata caso per caso secondo la singola situazione di partenza del ragazzo.

 

Costi

 

I costi relativi all'inserimento del minore all'interno del progetto “Insegnando si impara”per quanto riguarda la parte relativa al lavoro sul minore sono a carico dei servizi che seguono i ragazzi o coperti con specifiche convenzioni con altre associazioni e/o enti e/o privati che operano nel settore.

I costi relativi alla preparazione del cane da servizio sono invece coperti solo ed esclusivamente attraverso donazioni di privati o convenzioni con aziende e/o veterinari che possono fornire il loro servizio o materiale utile alla gestione del cane in cambio di visibilità.